1-J4SpIxuGvxr3wQ2prWjD4w

Una figura capace di «intersecare» i saperi… Digital Startup Design Manager

Ci credo molto.

Si, credo fortemente al fatto che oggi, in un mondo così veloce e pieno di saperi, servano soggetti che riescano ad «intersecare» (e attuare) gli stessi saperi, che occupino spazi (e tempi) vuoti, soprattutto in una nazione come la nostra, famosa per la capacità di sviluppare idee, meno per quella di “connetterle”.


Lo dicevo anni fa, nel 2006, quando ho pensato al leitmotiv della mia prima avventura, la Necto, rete-collegamento in latino, creando un primo ufficio di professionalità verticali e storiche (architetto, dottore commercialista etc.) supportate da professionisti “front-office” con grandi competenze trasversali.

Ci abbiamo lavorato fortemente con l’iniziativa Circuito Virtuoso (2013) nel quale, un Personal Manager di un (micro) imprenditore troppo disallineato in comunicazione e finanza, strategia e visione, preso dall’operatività e la vendita di tutti i giorni, in preda ad un momento di vera crisi (intesa in senso di passaggio), totalmente smarrito, aveva bisogno di una guida al suo fianco per aiutarlo a crescere e riconvertire il business.

1-5hq5-l3tX1sTeh2iXwGhAQ

Perchè il recupero dell’area ex-Snia – e soprattutto il rilancio della città di Rieti – non è una maratona ma una staffetta

In risposta ad Alessandro Fusacchia

Prendo spunto dalla comunicazione https://goo.gl/raQBfo datata 11 dicembre, in risposta alla mia esternazione avvenuta mediante la stampa locale reatina il giorno 9 dicembre, inserendo anzitutto il mio articolo inviato a mezzo comunicato alle varie testate cittadine (per chi lo volesse leggere per intero) http://goo.gl/pXAXpt, al fine di fare chiarezza su tutti i passaggi.

Mi preme precisare tre concetti partendo da alcune considerazioni personali per metterle poi, spero, da parte, così da non spostare l’attenzione su ciò che veramente ho cercato di comunicare.

In primis, mi spiace davvero pensare che le mie affermazioni vengano viste come “estemporanee”, “a titolo individuale” ovvero conseguenti a “male interpretazione” di cosa si stava facendo, dello “spirito gratuito” con cui farlo, della non comprensione della “divisione del lavoro”; in altri momenti venivo visto meno superficiale. Mi fa invece un po’ irritare che si pensi che “conoscessi già la risposta” alla domande incalzate da Fusacchia (come se strumentalizzassi il contenuto), che avessi avuto un atteggiamento poco concorde allo “spirito” generale dell’iniziativa ovvero che tengo alle “pacche sulle spalle” piuttosto che al bene della città.

Il 2016 non è stato l’anno della Snia (e, purtroppo, neanche della città di Rieti)

Era il 29 gennaio 2015, grande entusiasmo: oltre 400 persone alla presentazione della call per la rigenerazione urbana e territoriale della città di Rieti, a partire dall’area ex-Snia Viscosa.

Al Cinema Moderno, diversi attori politici e del territorio, in pompa magna.

Molti titubanti, come me, riprendono fiducia ascoltando soprattutto una parola importante: metodo.

Qualcosa che ti fa pensare al fare più che al dire, a cose che accadono più che ad azioni che non si realizzano mai e rimangono sulla carta.

Maggio 2015, si consuma la bella avventura della Residenza, fatta da tanti soggetti che hanno capito, dandone consapevolezza alla città, che si doveva mettere in moto il processo iniziato da questa scintilla: questo avrebbe portato alla costituzione di una “Agenzia del Cambiamento” che, con il coinvolgimento di tutti i principali attori e rappresentanti del territorio, avrebbe presentato un progetto vero e proprio per la ex-Snia e per la città, raccolto fondi, coinvolto soggetti esterni, focalizzando l’attenzione su un lembo di terra rimasto per troppo tempo isolato, chiuso, fermo.

1-tElH5sWWgAdUe4Uv4TG_OA

Industria 4.0: alle (m)PMI manca capitale umano competente

Caro Ministro @CarloCalenda,

dedico a lei e al piano (linee guida, più appropriato) #industria4.0 il mio primo post su Medium.

Beh si, scrivo davvero poco e lo dico ogni volta che lo faccio che non ho molto tempo per questa tipologia di comunicazione: imbrigliato, come circa 2 milioni di micro e piccoli imprenditori, nell’essere creatore, gestore, direttore e promotore della mia azienda, i minuti extra a disposizione sono principalmente per riposarmi e i miei affetti più cari (considerazione base del post).

Ho visto attentamente il piano proposto e, nell’attendere roadmap, specifiche per calarlo sui territori e KPI relative, lo ritengo di buon auspicio e un bel punto di partenza.