Browsing Category

Varie

parlamentoeuropeo

Fondi UE: il problema non è solo la PA, ma la domanda delle imprese

Notizia di qualche giorno fa: l’Italia rischia di lasciare nelle casse UE circa 41 miliardi di euro per mancanza di capacità di spesa e operatività di sviluppo dei progetti.

In effetti, visti i risultati, non avrebbero tutti i torti, Regioni come la Calabria, hanno speso meno del 40% dei fondi dedicati nelle annualità passate.

Siamo di fronte ad una vera occasione mancata, l’ennesima.

Altra notizia è che il governo taglierebbe dal 50% al 26% la partecipazione finanziaria al Sud dei progetti nella formula di co-finanziamento, circa 8-10 miliardi di euro (scelta operativa che reputo giusta).

Dunque, tutti questi miliardi di fondi tra Fesr, Fas e sigle simili fermi, ma cosa sono e come si gestiscono?

Diapositiva1

Motivazione è esecuzione: uguaglianza di opportunità

Le notizie di tutti i giorni, governo nuovo o vecchio, continuano ad essere le stesse di sempre: disoccupazione oltre il 12 %, giovanile oltre il 40%, difficoltà nel trovare e, soprattutto, creare lavoro.

Il tema è sempre lo stesso: pionieri e innovatori, lavoratori autonomi e microimprese, startup e PMI, tecnologia digitale e imprese off-line.

“Non c’è tempo per il dibattito culturale, dobbiamo solo salire sul treno…”

È così che finisce l’articolo di #robertonapoletano in riferimento alla #rivoluzionedigitale che @rdonadon (e tanti altri) stanno cavalcando (positivamente parlando per la cultura d’impresa) e che sta avendo un grande riflesso nel nostro #Paese. Sono però colpito da come tutti, ancora, siano completamente fuori dal binario della realtà, quello legato alle 3 milioni di imprese micro che in Italia sono ferme.

Destinazione Italia: tante (troppe) cose (da fare) e mancano misure per i retailer

Le 50 misure di #destinazioneitalia sono tutte (utopisticamente) interessanti: le difficoltà che trovo tutti i giorni nel relazionarmi con banche, istituzioni, professionisti, associazioni di categoria etc., mi inducono a pensare che tutte le cose operative citate saranno veramente difficili da realizzare, soprattutto in questo momento storico: se non riusciamo a prendere il toro per le corna che blocca questo Paese, il conflitto e la “cultura” degli interessi, rimaniamo inchiodati al palo.