Yearly Archives

2015

estate

Innovazione fa rima con confusione

 

Mi piacerebbe molto scrivere di più (nonché partecipare a convegni, presentazioni, eventi, magari in prima persona) su temi di lavoro e fare impresa ma ultimamente, sempre di più, bisogna dedicarsi all’operativo, incontrare, proporre, inventare, fare, produrre, innovare. Mi accorgo dunque che, dopo la parola startup (e il tentativo di farle/parlarne da parte di molti), la consegutio temporum è la parola innovazione, tutti gli attori del sistema impresa ne fanno uso, almeno una volta, in un discorso.

Non ne sono certo un esperto scientifico ma, vivendo la “strada” dell’ecosistema imprenditoriale-istituzionale-associazionistico-finanziario per fare impresa, mi accorgo di quanta confusione ci sia nella formazione, nell’ideazione, nella facilitazione e nell’esecuzione di tutti gli attori che ruotano intorno all’innovazione. Parlo ovviamente dell’Italia e non mi permetto di andare oltre confine, rischierei giudizi euristici.